Lucernario (progettazione) | Wikitecnica.com

Lucernario (progettazione)

Dal lat. lucerna, elemento posto in copertura che consente l’illuminazione zenitale degli ambienti sottostanti.
Utilizzato sovente per illuminare i vani scala e gli spazi interni degli edifici, il lucernario ha acquistato un ruolo sempre più importante a partire dalla fine del XVIII secolo, quando ha iniziato a caratterizzare le coperture dei grandi edifici pubblici come quelli museali, consentendo il pieno utilizzo delle pareti come superfici espositive.

A partire dal XX secolo, l’evoluzione delle tecniche costruttive ha spesso trasformato i lucernari in vere e proprie macchine per la gestione ed il controllo dell’irraggiamento luminoso degli interni, acquistando al contempo, significative valenze figurative anche a livello urbano.

Bibliografia

Cremonini L., Lo spazio della luce, Firenze, 2005; Recrosio M., Il lucernario e l’illuminazione dall’alto, in Costabile M., Tomassetti G., G. Rosa (a cura), Lezioni di Museografia, Roma, 2008, pp. 62-67.

Copyright © - Riproduzione riservata
Lucernario (progettazione)

Wikitecnica.com