Maniglia | Wikitecnica.com

Maniglia

Dal lat. manicŭla (manico), la maniglia è il componente d’arredo più comune del nostro habitat, indispensabile per consentire alla mano umana di aprire, chiudere, sostenere e spostare in modo adeguato gli oggetti mobili.
Le maniglie possono essere distinte in attive e passive a seconda che siano o no collegate a meccanismi di vario genere atti a bloccare e sbloccare il movimento degli oggetti cui sono applicate. Le tipologie più comuni del primo tipo (a leva, a pomolo, a barra) sono quelle in uso per l’apertura e chiusura degli infissi degli edifici (porte, finestre); le tipologie del secondo tipo, estremamente varie, possono costituire un accessorio fissato all’oggetto o rappresentare un dettaglio funzionale ricavato nella forma stessa dell’oggetto (manici, pomelli, fenditure, incavi).
Il design industriale ha privilegiato la ricerca sulla maniglia degli infissi in ambito domestico, specie delle porte, associando l’invenzione formale alla cura degli aspetti ergonomici e della sicurezza.

Copyright © - Riproduzione riservata
Maniglia

Wikitecnica.com