Membratura | Wikitecnica.com

Membratura

Definizione – Etimolgia

Dal lat. membrum, di radice sanscrita marman (articolazione, organo) o anche dal greco mémerum, forma raddoppiata di mèros (parte, porzione), definisce forma e disposizione delle parti (membri appunto) di una qualsiasi struttura. Architettonicamente indica un elemento qualsiasi dell’organismo costruttivo o della composizione di un edificio, avente forma e funzioni definite e immediatamente riconoscibili (ad es. nervature, contrafforti, cornici, ordini architettonici) come anche le singole parti di questi stessi elementi, che possono avere anche funzione puramente decorativa.

Generalità

A seconda del materiale che le costituisce, le prestazioni al collasso delle singole membrature che costituiscono un sistema strutturale, si verificano considerandone proprietà caratteristiche alla luce delle due teorie, della plasticità e dell’equilibrio, che ne schematizzano il comportamento. Nell’accezione di modanatura, di cui è sinonimo, indica l’elemento fondamentale della decorazione architettonica, rappresentato normalmente da una fascia orizzontale sporgente rispetto alla struttura a formarne il completamento, con la funzione di protezione della struttura sottostante da eventuali degradi (azioni atmosferiche, usura) o anche semplicemente di separazione tra differenti elementi strutturali (ad es. la cornice di separazione tra fregio e architrave nella trabeazione). La storia dell’architettura si può leggere dai profili che la membratura assume nelle diverse epoche (membratura a fascia, listello, bisello, cavetto, tondino, toro, gola), così come dalle diverse combinazioni usate nell’affiancare e disporre diverse membrature nell’edificio e dai motivi decorativi che le caratterizzano.
In linguaggio nautico, indica (riprendendo il francese membrure) un elemento costruttivo dello scafo (es. costa, ecc.).

Bibliografia

Giuffrè A., La meccanica nell’architettura. La statica, Torino, 1986; Zevi B. (a cura), Il nuovo manuale dell’architetto, Roma, 1996.

Copyright © - Riproduzione riservata
Membratura

Wikitecnica.com