Monocottura | Wikitecnica.com

Monocottura

Definizione

Il termine deriva dal processo produttivo che prevede la cottura simultanea del supporto e dello smalto applicato sul prodotto crudo. Può essere adottata sia alla pasta bianca (più ricca di feldspati e sabbie caoliniche) sia alla pasta rossa (più ricca di ferro). La monocottura a pasta bianca, però, è qualitativamente superiore e più costosa.

Generalità

La smaltatura a crudo seguita da un unico trattamento termico, nel corso del quale avvengono contemporaneamente sia il consolidamento del supporto che la stabilizzazione degli smalti, permettono una migliore adesione degli smalti e una superiore resistenza alle sollecitazioni di esercizio. Le elevate prestazioni tecniche sono permesse dalla maggiore compenetrazione tra lo strato di smalto e il supporto e dalla bassa porosità ottenuta grazie alle elevate temperature di cottura (intorno ai 1000 °C). I prodotti finiti sono adatti a utilizzi che richiedano un materiale non assorbente, resistente agli sbalzi di temperatura e con una elevata resistenza all’usura.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Monocottura

Wikitecnica.com