Mulattiera | Wikitecnica.com

Mulattiera

Definizione – Etimologia

Dal latino mulus (mulo), il termine indica un sentiero percorso da muli e, per estensione, un qualsiasi sentiero di campagna.

Generalità

Una mulattiera è una strada in terra battuta o in acciottolato artificiale, destinata a favorire il transito di muli o animali da soma fra appezzamenti terrieri o centri abitati. Talora è protetta da muretti a secco, ma in genere segue percorsi ardui e scoscesi, poco o per nulla praticabili da autovetture.
In età medievale le mulattiere rappresentavano le principali vie di comunicazione e solo a partire dall’età moderna esse sono state sostituite dalle strade carrabili; a tutt’oggi, in molte zone montane esse rimangono le più frequenti vie di collegamento tra luoghi isolati. Un recente e rinnovato interesse nei confronti della viabilità alternativa e non carrabile ha spinto molti amanti dell’escursionismo, altresì detto trekking o hiking, a percorrere vecchie mulattiere alla ricerca di paesaggi naturalistici e di una quiete altrimenti introvabile nei centri urbani.
Proprio per il valore identitario di tali segni del territorio, nelle aree a parco le mulattiere vengono censite e utilizzate, dopo adeguata sistemazione della loro superficie, come sentieri privilegiati per il raggiungimento di zone di particolare interesse. Esse rivestono la funzione di collegamento fra le strade carrabili di accesso, le relative aree di sosta e le zone di particolare pregio ambientale, rivestendo un ruolo fondamentale nel progetto di fruizione dei parchi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Mulattiera

Wikitecnica.com