Ontano | Wikitecnica.com

Ontano

Definizione

Lat. alnus glutinosa. Pianta della famiglia delle betulacee, latifoglia presente in gran parte dell’Eurasia e Nordafrica. Il più utilizzato è l’ontano nero, meno le altre varietà diffuse in Italia e in Corsica (ontano verde, bianco, napoletano).

Generalità

Il legname tenero e leggero, ha tessitura fine, uniforme e fibratura dritta. Il colore, dal bianco o rosso-arancio appena tagliato, tende a scurirsi alla luce. Attaccabile da funghi e insetti, va trattato con preservanti; resiste molto bene nell’acqua. L’essicazione non comporta alcuna difficoltà sia con la stagionatura, che artificialmente. La facile lavorabilità dei tronchi con comuni utensili ne consente l’intaglio, la tornitura, l’incollaggio e la chiodatura. Si presta anche bene a una buona levigatura e verniciatura. Adatto per costruzioni in terreni sommersi, paleria, falegnameria, imballaggi, botti, oggetti torniti, è anche impiegato per compensati e pannelli.

Bibliografia

AA.VV., Atlante del legno, Torino, 1998; Enciclopedia Treccani, ad vocem, http://www.treccani.it/enciclopedia/ontano/; Giachino D.M., Legno. Manuale per progettare in Italia, Torino, 2013; Giordano G., Tecnologia del legno, Torino, 1981.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ontano

Wikitecnica.com