Operaio | Wikitecnica.com

Operaio

Definizione – Etimologia

Dal latino operárius da opera, lavoro specialmente corporale, servigio. Il termine nella sua accezione generica indica un lavoratore che presta un’attività lavorativa di tipo manuale, nell’ambito di un’organizzazione diretta da un datore di lavoro pubblico o privato, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione. Secondo la definizione dell’Istituto Nazionale di Statistica l’operaio è un dipendente adibito “a mansioni prive del requisito della specifica collaborazione propria della categoria impiegatizia, caratterizzate, per contro, dall’inerenza al processo strettamente produttivo dell’impresa anziché a quello organizzativo e tecnico-amministrativo. Nell’ambito della categoria degli operai si possono distinguere gli operai specializzati, gli operai qualificati e gli operai comuni”.

Generalità

Nel settore dell’edilizia, l’evoluzione della figura dell’operaio è strettamente connessa a fenomeni e conquiste di carattere economico e sociale, al modello organizzativo della produzione edilizia e all’utilizzo di materiali e tecnologie. In Italia da una struttura artigianale della produzione, in cui tutte le fasi della costruzione si svolgono in modo interdipendente consentendo una partecipazione diretta alle varie fasi del ciclo produttivo delle maestranze.
Si passa negli ultimi decenni dell’800 a una riorganizzazione del lavoro, dove si acuisce la divisione tra operai qualificati e manovali, questi ultimi esclusi dall’esecuzione diretta delle attività costruttive e impiegati in particolare nel trasporto dei materiali da costruzione, sino a una ristrutturazione tecnologica che si avvia negli anni ’50 con la diffusione del cemento armato che determina la scomposizione del mestiere di operario e la formazione di nuove categorie specializzate connesse all’uso della tecnologia costruttiva (carpentieri, ferraioli, cementisti) e alla meccanizzazione di alcune operazioni di cantiere (scavo e trasporto dei materiali). Negli anni ’70 l’avvio dell’industrializzazione del settore parcellizza ulteriormente il lavoro dell’operaio, sino ai nostri giorni.
Attualmente, la contrattazione collettiva per i lavoratori edili delle imprese artigiane e delle piccole e medie imprese edili distingue gli operai in quattro livelli:

  • I livello, operai comuni, capaci di compiere lavori nei quali, pur prevalendo lo sforzo fisico, quest’ultimo è associato al compimento di determinate semplici attribuzioni inerenti al lavoro oppure adibiti al lavoro o servizi per i quali occorra qualche attitudine o conoscenza conseguibile in pochi giorni (ad esempio correzione e rimpasto di malte al piano di lavoro; servizio di approvvigionamento al piano, dei mattoni idonei per l’esecuzione delle lavorazioni a faccia vista o del pietrame idoneo per l’esecuzione della muratura; esecuzione di lavori murari semplici);
  • II livello, operai qualificati, capaci di eseguire lavori che necessitano di specifica normale capacità per la loro esecuzione (ad esempio carpentiere, muratore, cementista);
  • III livello, operai specializzati, superiori ai qualificati, capaci di eseguire lavori particolari che necessitano di speciale competenza pratica, conseguita attraverso un tirocinio o una preparazione tecnico-pratica (ad esempio: pontatore, ferraiolo, addetto al montaggio in opera di elementi prefabbricati);
  • IV livello, operai che svolgono mansioni maggiormente qualificate rispetto a quelle svolte dagli operai specializzati, che richiedono un’adeguata esperienza operativo -organizzativa (ad esempio manovratore di macchine complesse per la perforazione di gallerie in sotterraneo; capo centrale di betonaggio; lavoratore che conduce gru sperimentali di grandi dimensioni e complessità, escluse le gru a torre di qualsiasi tipo).
Bibliografia

Cipollini R., L’organizzazione del lavoro in edilizia (1945-1980), Milano, 1982; Terranova F., Edilizia & potere politico. Narrazione storica e scenari etici per il futuro, Firenze, 2011.

Copyright © - Riproduzione riservata
Operaio

Wikitecnica.com