Palombello | Wikitecnica.com

Palombello

Travicello di sostegno posizionato nella parte terminale del tetto che ricade nella fascia al di fuori del perimetro dell’organismo edilizio. Chiamato anche passafuori o buttafuori, il palombello è connesso strutturalmente agli elementi obliqui dell’orditura del tetto. Nella consuetudine della tradizione costruttiva il palombello viene chiodato al puntone del tetto, sporge oltre il filo esterno del muro perimetrale al fine di sostenere il sovrastante cornicione o sbalzo del piano di falda del tetto. Il palombello è di sostegno allo sporto e tavolato aggettante indifferentemente se fissa sui falsi puntoni dell’orditura alla piemontese o sui puntoni delle capriate dell’orditura alla lombarda. Nell’architettura storica si impiega un palombello unico per realizzare il cornicione; il modulo di interasse adottato è di 50 cm e lo sporto ha uno sbalzo di poco maggiore di 50 cm, il legno impiegato è il castagno. Le soluzioni tecnologiche contemporanee possono sostituire il legno con il calcestruzzo armato.

Copyright © - Riproduzione riservata
Palombello

Wikitecnica.com