Palombino | Wikitecnica.com

Palombino

Definizione e generalità

Il palombino antico (o marmo colombino) è calcare dolomitico dal fondo uniforme biancastro a grana fine e compatta, utilizzato in età repubblicana fino all’età imperiale in particolare per pavimenti in opus sectile, arte funeraria e non grandi sculture, per le limitate dimensioni dei blocchi. Il luogo di escavazione è tuttora incerto.
Palombino (o pietra di Subiaco), nome regionale di calcare marnoso di color biancastro o azzurognolo (simile al piumaggio di un colombaccio, da ciò il nome), talora candido a grana finissima, talora ricco di fossili caratteristici del periodo Cretaceo. Ha buona resistenza alla compressione, non è gelivo e facilmente lavorabile. Scavato originariamente in sotterraneo presso Subiaco (Roma), attualmente non è più prodotto. Utilizzato come pietra da taglio e ornamentale, prestandosi infatti per elementi decorativi e basso rilievi, è adatto sia per interni che per esterni e spesso è stato adottato in analogia al marmo di Carrara.

Copyright © - Riproduzione riservata
Palombino

Wikitecnica.com