Passerella | Wikitecnica.com

Passerella

Figura 1 | Passerella (avan. D.) | Progettazione architettonica

Struttura di collegamento permanente o provvisoria, affine per aspetto ad un piccolo ponte di limitata lunghezza e ampiezza. Di solito la passerella è di tipo sopraelevato o sospeso, realizzata con materiali quali legno, metallo, cemento armato, vetro. Con funzione esclusiva per il transito pedonale e ciclabile, la passerella consente di oltrepassare un corso d’acqua, una sede stradale, vari generi di ostacoli; in alcuni casi, passerelle di legno eco-compatibili appoggiate al suolo tracciano percorsi pedonali, finalizzati alla fruibilità e valorizzazione di un’ area all’interno di un sito naturalistico. 
Utilizzata nel settore navale e nautico come passerella mobile, relativamente stretta e leggera, munita di parapetti, permette il passaggio da un natante all’altro e verso la banchina; la passerella mobile si classifica nei tipi pieghevole, telescopica, girevole, realizzata anche con materiali compositi di nuova generazione, quali carbonio o poliuretano tecnico, di design innovativo. Trova ulteriore impiego sotto forma di passerella di servizio, mobile e fissa, utilizzata per operazioni di controllo o di lavoro da parte di personale specializzato di impianti industriali, soprastrutture navali, aeroportuali ed altro. 
Nell’alta moda, la passerella è l’elemento fondamentale costituito da una lunga pedana su cui sfilano le indossatrici che presentano al pubblico nuovi modelli. Nel teatro di rivista, la passerella è composta da una stretta pedana che si svolge davanti al proscenio; divide la platea dall’area dove è collocata l’orchestra, sulla quale, al termine dello spettacolo, sfilano gli attori.

Copyright © - Riproduzione riservata
Passerella

Wikitecnica.com