Piombo | Wikitecnica.com

Piombo

Definizione

Metallo duttile e lavorabile a freddo e a caldo a temperature relativamente basse (punto di fusione 327 °C), appartiene alla famiglia dei metalli pesanti (densità 11,34 g/m3), il colore è grigio azzurro, molto brillante, ma la superficie si ossida molto velocemente dando origine a una patinatura da carbonatazione opaca, biancastra e insolubile che ne stabilizza il decadimento.

Generalità

Il piombo è un metallo chimicamente molto stabile, non è un buon conduttore elettrico ed è impermeabile alle radiazioni. Viene utilizzato in lega con altri metalli per migliorarne le caratteristiche di stabilità chimica o di fusione. In edilizia è utilizzato come elemento per rivestimenti esterni impermeabili e di finitura, come schermatura elettrica e nucleare, e come componete nell’isolamento acustico dove, per la sua elevata densità che permette l’assorbimento delle frequenze medie e basse, viene utilizzato in lamine accoppiato ad altri materiale isolanti.

Copyright © - Riproduzione riservata
Piombo

Wikitecnica.com