Pluteo | Wikitecnica.com

Pluteo

Definizione

Dal latino pluteus, indica una transenna o, più in generale, un pannello verticale di recinzione che, unito con altre strutture simili, serve a suddividere gli spazi interni di un edificio.

Generalità

Già utilizzate in età romana – come i cosiddetti ‘Plutei di Traiano’, attualmente conservati nella Curia al Foro Romano – nelle fabbriche religiose paleocristiane o medievali queste strutture delimitano i diversi settori liturgici. Realizzate in legno, metallo o pietra, presentano di solito una decorazione a bassorilievo con motivi figurativi o astratti, oppure incrostazioni musive in marmo e pasta vitrea, e formano un parapetto ad altezza d’uomo, utile a isolare, anche visivamente, l’altare, la schola cantorum o il presbiterio dalle zone della chiesa destinate ai fedeli. Nel Medioevo i plutei sono spesso affiancati da pilastrini, colonnine tortili o sculture antropomorfe o zoomorfe; quando sono sormontati da un architrave sorretto da colonnine fungono inoltre da elemento inferiore dell’iconostasi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Pluteo

Wikitecnica.com