Pozzolana | Wikitecnica.com

Pozzolana

Materiale proveniente da rocce di origine vulcanica costituite prevalentemente da silice ed allumina, presente in Italia allo stato incoerente o compatto. Si può avere anche pozzolana artificiale o prodotti a comportamento pozzolanico a partire da materiali naturali (argille, scisti) trattati termicamente o da residui della combustione. 
La pozzolana non indurisce al contatto con l’acqua e quindi non è un legante idraulico; è però capace di far presa ed indurire, finemente macinata, se mescolata con calce spenta o cemento Portland, consentendo di ottenere impasti idraulici resistenti all’acqua, che presentano una maggiore impermeabilità e stabilità chimica, un lento indurimento, una riduzione della porosità ed anche una maggiore resistenza meccanica. 
Nelle costruzioni, l’uso della pozzolana risale all’epoca dei Romani che ne fecero largo uso per realizzare acquedotti, ponti, moli che esigevano solidità e resistenza all’acqua.

Bibliografia

AA. VV., L’atlante del cemento, Utet, Torino, 2004; Faresin A., Architettura in calcestruzzo. Soluzioni innovative e sostenibilità, Utet, Torino, 2012.

Copyright © - Riproduzione riservata
Pozzolana

Wikitecnica.com