Pyrgos | Wikitecnica.com

Pyrgos

Definizione – Etimologia

Dal gr. πύργος (torre). Nonostante la scarsità di dati concreti, la sua esistenza è stata attestata da scavi, condotti specialmente in Asia Minore e in Attica, da testi letterari ed epigrafici e da pitture parietali di tradizione ellenistica, che consentono di interpretare i dati archeologici ancora sporadici. Il P., assimilabile al tipo della casa-torre, cui è attribuibile una funzione difensiva e utilitaria, si pone come elemento strutturante del paesaggio rurale ellenistico.

Generalità

Pur presentandosi attraverso una serie di varianti nelle forme esteriori, che definivano torri quadrate o cilindriche, con terrazze e tetti di forme diverse, le componenti essenziali rimangono invariate. Localizzato generalmente all’interno del territorio lottizzato, circondato o meno da una corte, poteva presentarsi isolato, in posizione preminente o aggregato in organismi di complessità crescente. Si hanno, dunque, attestazioni di pyrgoi realizzati vicino ad abitazioni, indipendenti o inseriti in queste, e di tipologie abitative fortificate, caratterizzate dalla presenza di due, tre e, specialmente in Asia Minore, anche quattro torri, a definire il tipo del tetrapyrgion.

Bibliografia

MartinR., in Bianchi Bandinelli R., Storia e civiltà dei greci. X. La cultura ellenistica. Le arti figurative, Milano, 1991, pp. 590-592;
Manzelli V., in Quilici L., Interventi di bonifica agraria nell’Italia romana, Roma, 1995, p. 238.

Copyright © - Riproduzione riservata
Pyrgos

Wikitecnica.com