Radiocentriche strutture | Wikitecnica.com

Radiocentriche strutture

L’aggettivo, composto da radio, dal latino radius, “raggio” e “centro”, definisce nel linguaggio scientifico e tecnico una struttura irradiantesi da un dato centro e che intorno a questo si sviluppa. 
Strutture radiocentriche, quindi, sono quelle per le quali si può definire una simmetria radiale. In urbanistica si parla di città a struttura o pianta radiocentrica, che ha rappresentato, nel Rinascimento, la forma urbana della città ideale la quale esprime il superamento della concezione medievale della città legata a matrici religiose e sacrali. 
Un esempio è la pianta della città fortezza di Palmanova, città ideale e realizzata secondo uno schema centrale.

Bibliografia

Benevolo L., La città italiana nel Rinascimento, Milano, 1990.

Copyright © - Riproduzione riservata
Radiocentriche strutture

Wikitecnica.com