Rastremazione | Wikitecnica.com

Rastremazione

Definizione – Etimologia

In gr. μείωσις (diminuzione), è il restringimento progressivo della sezione orizzontale di un elemento strutturale verticale.

Generalità

Nel mondo minoico e miceneo avveniva dall’alto verso il basso. Nel mondo greco invece gli elementi portanti verticali – muri, pilastri, colonne, ante – subivano una progressiva riduzione lungo la sezione trasversale, passando da una dimensione massima di base (imoscapo) a una minima in sommità (sommoscapo).
Tale accorgimento aveva una ragione sia strutturale che formale. Era infatti funzionale alla ripartizione dei carichi trasmessi dalle strutture orizzontali superiori agli elementi verticali portanti sottostanti, i quali di fatto subiscono alla base sollecitazioni maggiori, avendo anche se stessi da sostenere. La ragione formale, se si inserisce la rastremazione nell’ambito delle correzioni ottiche, era invece di conferire snellezza alle strutture verticali.

Bibliografia

Rocco G., Guida alla lettura degli ordini architettonici antichi, I. Il Dorico, Napoli, 1994, p. 16.

Copyright © - Riproduzione riservata
Rastremazione

Wikitecnica.com