Riscaldamento naturale | Wikitecnica.com

Riscaldamento naturale

Definizione

Il riscaldamento naturale viene ottenuto sfruttando la radiazione solare come fonte energetica attraverso l’impiego di elementi captanti e di accumulo integrati ai componenti edilizi sia di involucro che interni.
Elementi essenziali dei sistemi di captazione passiva dell’energia solare sono:

  • i collettori;
  • gli assorbitori;
  • i sistemi di accumulo;
  • i componenti di controllo.

I collettori sono elementi costituiti da una superficie trasparente o traslucida, collocati sull’involucro edilizio, in posizione verticale, orizzontale e/o inclinata, in parti ben esposte alla radiazione solare (fronti a sud e coperture).
Gli assorbitori sono prevalentemente superfici opache e scure che esposte alla radiazione solare, che penetra attraverso la superficie trasparente, la convertono in calore.
I sistemi di accumulo sono componenti tecnologiche realizzate con materiali di diverso tipo in grado di immagazzinare calore per poi ricederlo nei momenti in cui l’edificio non è direttamente riscaldato dal sole (ad es. masse d’acqua, Phase Change Materials).
I componenti di controllo servono a regolare il funzionamento dei sistemi di captazione nel ciclo giornaliero (giorno/notte) e stagionale, possono essere di vario tipo: fissi o mobili, manuali o automatici (ad es. schermature per regolare l’ingresso della radiazione solare, riflettori per deviare la radiazione su particolari aperture).
I sistemi solari passivi, inoltre, vengono divisi in tre categorie di sistemi:

Copyright © - Riproduzione riservata
Riscaldamento naturale

Wikitecnica.com