Saldatura | Wikitecnica.com

Saldatura

In generale, ogni tipo di connessione rigida fra parti ed elementi. Nelle costruzioni in ferro, indica sia il processo che realizza la congiunzione continua e permanente di pezzi metallici attraverso la fusione del materiale, sia la zona in cui le parti sono state unite, detta “cordone di saldatura”.
La saldatura è autogena se fonde il metallo di base degli elementi da unire senza materiale aggiunto, eterogena se si aggiunge materiale fuso che aderisce alle parti da unire. Effettuata con o senza pressione statica o martellamento, con o senza l’aggiunta di materiale di apporto, la saldatura deve provocare il minor numero possibile di alterazioni delle caratteristiche meccaniche e chimiche del metallo nella zona di unione. Il controllo delle saldature avviene in genere mediante radiografie.
Nella carpenteria metallica, la saldatura ha in parte sostituito le unioni chiodate e bullonate perché, pur richiedendo maggiori attenzioni se realizzata in opera, assicura migliore continuità agli elementi, maggiore semplificazione dei nodi, minor peso.

Copyright © - Riproduzione riservata
Saldatura

Wikitecnica.com