Scalo | Wikitecnica.com

Scalo

Immagine aerea dell'ex scalo ferroviario Farini di Milano.
Immagine aerea dell'ex scalo ferroviario Farini di Milano.

Definizione

Area destinata al carico e allo scarico delle merci in prossimità di un porto o, più comunemente, di una ferrovia; spesso collocato in zone al margine del tessuto urbano ben delimitate. Se all’interno del centro abitato la sua collocazione e il suo dimensionamento incidono notevolmente sul contesto urbano circostante.

Generalità

Nel caso di scali ferroviari di stazioni di modesta grandezza, esso è posto in prossimità dell’area destinata allo sbarco dei viaggiatori; in stazioni più grandi, invece, lo scalo, occupando un uso di suolo considerevole, viene dislocato in zone limitrofe o in prossimità dei binari.
Per questa ragione risulta molto importante la corretta previsione del suo dimensionamento, inteso come occupazione di suolo; il suo assetto infatti implica necessariamente la formazione di una barriera visiva e funzionale di grande rilevanza per l’ impianto urbano della città esistente e in espansione, comportando delle notevoli problematicità di integrazione con il contesto urbano.
Per una efficiente riqualificazione urbana e un riassetto dei servizi logistici risulta determinante il suo dislocamento; i grandi scali possono essere integrati all’interno di interporti o di aree industriali più ampi e racchiusi in confini circoscritti attraverso la previsione di Piani Regolatori Generali e Piani Attuativi.
Inoltre è da considerare ai fini della riqualificazione urbana che la rilocalizzazione in aree specifiche di uno scalo merci determina la ricucitura di parti urbane precedentemente separate con rilevanza strategica prima completamente assente.

Copyright © - Riproduzione riservata
Scalo

Wikitecnica.com