Scarico | Wikitecnica.com

Scarico

Definizione

L’azione di convogliare le acque usate verso un ricettore finale viene effettuato da un sistema di scarico. Le acque usate sono le acque fecali, le acque saponose e le acque grasse. Il sistema di scarico include un insieme di componenti: le diramazioni, le colonne, i collettori, le colonne di ventilazione primaria e secondaria, l’impianto di sollevamento delle acque che si trovano al di sotto del collettore primario di raccolta e, infine, il trattamento delle acque.

Generalità

Il fine principale che un sistema di scarico deve soddisfare è quello di allontanare velocemente dalle utenze i gas e gli odori pericolosi per la salute. Le reti di scarico devono essere ventilate per evitare variazioni di pressioni che in sovrappressione possono causare rigurgiti attraverso i sifoni con fuoriuscita di liquami, gas e germi patogeni mentre in depressione possono causare l’aspirazione dell’acqua contenuta nei sifoni che impediscono la fuoriuscita dei gas e dei germi che si sviluppano in rete.
La ventilazione si distingue in ventilazione primaria e secondaria. La ventilazione primaria reintegra l’aria nella parte del sistema relativa alle colonne e ai collettori. La ventilazione secondaria reintegra l’aria nella parte del sistema delle diramazioni.
Il dimensionamento delle tubazioni viene fatto utilizzando le unità di scarico (valore che indica la portata di un apparecchio sanitario), la geometria del sistema e la contemporaneità di utilizzo degli apparecchi collegati al sistema di scarico. Le tubazioni utilizzate per il sistema di scarico sono:

Copyright © - Riproduzione riservata
Scarico

Wikitecnica.com