Sedia | Wikitecnica.com

Sedia

Definizione – Etimologia

Dal lat. sedes (sedia, dimora, sede), la sedia è il mobile tipico delle culture stanziali del mondo occidentale destinato alla posizione seduta del corpo umano.

Generalità

Destinata all’uso individuale, la sedia consente l’appoggio della schiena in posizione eretta, delle cosce e del bacino all’altezza delle ginocchia, differisce da altre tipologie di seduta (poltrona, sdraio, sgabello, panca) per le caratteristiche antropometriche della sua struttura che restano invariate anche nelle versioni con braccioli. La sedia nelle diverse culture ha rappresentato lo status dell’utente.
Nella sua evoluzione moderna, ha trovato nell’innovazione tecnica e nella grande varietà delle situazioni funzionali e comportamentali le ragioni di una forte differenziazione tipologica e formale: sedie da pranzo, da ufficio, sedie direzionali, per aule didattiche e sale conferenze, per sale d’attesa, sedie per il terrazzo e il giardino, sedie pieghevoli, di antica tradizione, sedie impilabili per uffici ed esercizi pubblici.

Copyright © - Riproduzione riservata
Sedia

Wikitecnica.com