Sicurezza (cantiere) | Wikitecnica.com

Sicurezza (cantiere)

Definizione

Il cantiere per natura e complessità delle attività che vi si svolgono è un luogo ad alto rischio di infortunio, per tale motivo sin dalla fase di progettazione in funzione della caratteristiche dell’opera ne vengono valutati gli specifici rischi.

Generalità

La corretta attuazione della legislazione e delle prescrizioni contenute nel piano sicurezza cantiere (PSC) da parte di tutti gli operatori coinvolti nel processo di realizzazione, rappresenta la strada per l’eliminazione dei rischi e/o per la loro riduzione. I rischi in cantiere sono molteplici (ad esempio: di investimento; di seppellimento; di caduta dall’alto; di elettrocuzione; di incendio o esplosione) e devono essere valutati singolarmente per ciascuna lavorazione o sua sottofase in relazione a diversi aspetti, tra questi i principali sono:

  • area di cantiere, sua organizzazione e interazione con l’ambiente limitrofo;
  • caratteristiche dell’opera da realizzare;
  • tecnologie realizzative;
  • fasi lavorative e loro interferenze;
  • tempi di realizzazione.

Copyright © - Riproduzione riservata
Sicurezza (cantiere)

Wikitecnica.com