Soglia | Wikitecnica.com

Soglia

Definizione-Etimologia

Dal lat. solĕa, pianta del piede. Elemento orizzontale costituito generalmente da una lastra di materiale lapideo o anche di altri materiali quale legno, metallo, PVC.

Generalità

Posizionata nella parte inferiore del vano di una porta e in altri vani di accesso di un edificio e integrata nel sistema costruttivo pavimentale, la soglia delinea geometricamente il passaggio tra ambienti contigui. La soglia di copertura del parapetto del vano finestra viene denominata comunemente davanzale, con la funzione di proteggere il muro dalle infiltrazioni di acque piovane. Posta in opera con leggera acquatura, la soglia costituisce anche il piano d’appoggio per il serramento posizionato generalmente nella mezzeria della stessa. In prosecuzione della soglia all’interno del vano finestra, nel caso di rilevante spessore murario, usualmente si dispone un elemento piano denominato controsoglia.
Soluzioni tecniche quali il gocciolatoio e la battentatura vengono adottate e integrate nelle soglie di davanzali, con il fine di preservare le parti dell’edificio maggiormente esposte all’azione degli agenti atmosferici. Il gocciolatoio è realizzato con un incavo o canale posto nell’intradosso della soglia nella parte aggettante esterna alla costruzione; preserva le pareti esterne dell’edificio dal gocciolamento delle acque piovane e quindi dall’effetto di dilavamento. La battentatura della soglia è costituita da un risalto semplice o multiplo a incastro, inserito materialmente nello spessore della soglia, solitamente di pietra o marmo; assicura l’aderenza per contatto lineare con parte del telaio mobile o fisso del serramento, garantendo la tenuta all’acqua e all’aria.

Copyright © - Riproduzione riservata
Soglia

Wikitecnica.com