Spa | Wikitecnica.com

Spa

Definizione -Etimologia

Il termine deriva dalla città belga di Spa, nota fin dall’antichità per le sue acque minerali. Secondo alcuni si tratterebbe di un acronimo derivato dal latino, salus per aquam o sanitas per aquam (salute per mezzo dell’acqua) che indicherebbe stazioni termali o in generale luoghi destinati al benessere e la cura del corpo.
La città di Spa comincia a svilupparsi nel XVI secolo quando la reputazione delle sue acque favorisce il commercio. Grazie alla fama della stazione termale, Spa diviene sinonimo di termalismo in inglese, poi anche in altre lingue.

Derivazione -Processo formativo

I Greci, dopo le battaglie, avevano l’uso di ritemprare il corpo e lo spirito nelle fonti sulfuree; i Romani, costruttori di acquedotti, elaborano un’architettura dedicata alla cura del corpo e al benessere.
I complessi termali dell’Antichità entrano in crisi nel V secolo e, nel Medioevo, divengono semplici bagni pubblici, dove lo scopo è svagarsi e l’igiene non ne rappresenta il fine.
Il rapporto tra corpo e acqua muta nei secoli: nel Quattrocento le terme cadono in disuso e soltanto nella seconda metà del Settecento un nuovo approccio scientifico proporrà la cura delle acque come attività di prevenzione delle malattie. La Spa in età moderna trova i suoi esempi più famosi a Vichy, Salsomaggiore, Baden Baden, Karlsbad.
Negli ultimi decenni la diffusione dei centri benessere, eredi moderni delle terme, sembra avere nuovo impulso e notevole diffusione. L’architettura delle Spa è un coacervo di spazi che ha similitudini sia con le piscine che con i poliambulatori.

Bibliografia

AA.VV., Il giardino termale luogo del benessere del corpo e della mente, Comano, 1998; AA.VV., Per un’architettura dell’acqua, Verbania, 2000; Dalla Via G., Idroterapia, Milano, 2005; De Bonneville F., The book of the bath, New York, 1998; Zanni N., L’immagine della città termale da Bath a Salsomaggiore, Milano, 1993.

Copyright © - Riproduzione riservata
Spa

Wikitecnica.com