Stalla | Wikitecnica.com

Stalla

Almere (Paesi Bassi), stalla per ovini,  70F architecture, 2003-2007 (foto L. Kramer).
Almere (Paesi Bassi), stalla per ovini, 70F architecture, 2003-2007 (foto L. Kramer).

Definizione – Etimologia

Dal latino stabulum, plurale stabula (stalla). Nelle diverse lingue con influenza germanica, come l’inglese e il tedesco, il termine è rispettivamente stable e stabil, in francese stable, anche in olandese stabiel, confermando la derivazione latina. Il latino medievale stallum, dal francone stall, ha il significato diverso di banco, postazione, scranno, anche il termine medievale stallaticus indica la quota pagata per disporre di una postazione in un mercato. Edificio speciale, o ambiente interno ad altro edificio, destinato ad ospitare animali, anche con nome specifico come porcile, ovile, caprile: le stalle per cavalli sono dette scuderie.

Generalità

Nella trattatistica architettonica latina si raccomanda di distinguere l’edificio principale della villa, appartenente alla pars dominica, dai fabbricati delle stalle con le residenze per gli schiavi, i magazzini, le cantine, i granai e i colombai, appartenenti alla pars rustica. R.T.E. Palladio raccomanda di esporre a sud le stalle ma di praticare delle aperture nelle pareti anche a settentrione; Varrone suggerisce di posizionare le stalle in un luogo caldo di inverno. Così le stalle sono solitamente un ambiente di servizio di importanza secondaria all’interno di castelli, palazzi e altri edifici. A. Palladio colloca le stalle nelle barchesse delle sue ville facendole assurgere a parti formalmente compiute dell’organismo architettonico e dispositivo per la composizione della simmetria della villa.
Solitamente sono costituite da edifici di forma allungata di un solo piano, con una o più corsie che distribuiscono una doppia serie di cuccette, di misura diversa secondo il tipo di animale, contenenti le mangiatoie. Si raccomanda di porle in luogo asciutto e ventilato e di prevedere l’illuminazione da entrambi i lati con l’esposizione Est-Ovest, anche se nei climi molto freddi possono essere riscaldate artificialmente. Particolare cura deve essere prestata al sistema di stoccaggio e distribuzione dei foraggi, allo smaltimento delle deiezioni e al posizionamento dei diversi locali tecnici e di servizio.

Esempi

Stalle per cavalli, Auldbrass Plantation: Beaufort, South Carolina, USA, architetto Frank Lloyd Wright, 1940-1951.

Bibliografia

Bertolazzi F., La costruzione delle stalle, Bologna 1929; Bertolazzi F., Le stalle: costruzione a nuovo, riattamento e sistemazione di fabbricati esistenti, Bologna 1939; Borghi A., Le stalle per bovini e i nuovi sistemi costruttivi, Bologna 1972.

Copyright © - Riproduzione riservata
Stalla

Wikitecnica.com