Tabernacolo | Wikitecnica.com

Tabernacolo

Definizione

Dal latino tabernaculum, diminutivo di taberna, termine a sua volta derivato da tabula (tavola), il materiale con cui erano costruite le baracche erette nei campi permanenti dei soldati romani. Nel lessico moderno è la custodia eucaristica, sorta di nicchia chiusa o di edicola nella quale, nelle chiese, si conserva la pisside con le ostie consacrate. La parola tabernacolo riferita a uno specifico arredo atto a riporre le particole o, a volte, le reliquie dei santi, appare solo nel XII secolo; in precedenza le definizioni usate sono infatti molto varie (ciborium, armarium, repositorium ecc).

Generalità

Nei primordi del Cristianesimo i fedeli custodiscono nelle proprie abitazioni, in piccoli vasi o scatole, il pane consacrato che viene loro distribuito al termine della celebrazione eucaristica. Dopo l’Editto di Milano si afferma invece l’uso di conservare l’Eucarestia nelle chiese, utilizzando apposite custodie il cui involucro esterno assume l’aspetto di una torre d’argento, e l’interno di una colomba d’oro. Questi elementi, che sono collocati nel pastophorium o sacrarium, durante le funzioni vengono sospesi sopra l’altare per mezzo di catenelle poste al centro del ciborio.
Nel tardo Medioevo alla torre e alla colomba si aggiunge la pisside, oggetto che può assumere diverse forme. In età gotica i tabernacoli vengono di solito collocati in edicole chiuse o in armadietti, riccamente decorati e dotati di feritoie che consentono l’adorazione del SS. Sacramento anche dall’esterno. A Roma, in particolare, si diffonde un tipo a edicola timpanata incrostata di mosaici.
Dal XVI secolo, dopo la Riforma Luterana, diventa obbligatorio il collocamento del tabernacolo sulla mensa dell’altare maggiore, in modo che risulti ben visibile. La posizione attuale del tabernacolo è sancita dalle norme del Concilio Vaticano II: deve essere unico e inamovibile, e non deve trovarsi sull’altare maggiore ma in una cappella a parte o, comunque, in un luogo importante, ben illuminato e debitamente ornato.

Copyright © - Riproduzione riservata
Tabernacolo

Wikitecnica.com