Tamburato | Wikitecnica.com

Tamburato

Definizione

Tipo di pannello leggero costituito da un telaio perimetrale quadrangolare di legno, truciolare o MDF sul quale sono incollati due fogli di rivestimento in truciolare, MDF o compensato per ottenere una parte centrale vuota all’interno. Questa parte può essere completata da una struttura alveolare in carta impregnata che ne aumenta la resistenza (pannello a nido d’ape). Un incremento della resistenza si può ottenere inserendo nella parte centrale del telaio al posto della carta, pani di poliuretano o polistirolo espanso, oppure una struttura a nido d’ape in plastica o alluminio. Particolarmente apprezzato per la leggerezza, ha un peso specifico solitamente inferiore ai 0,2 kg/dm3, che ne consente un impiego largamente diffuso nella realizzazione di mobili (porte e ante di armadi) al posto del truciolare o dell’MDF (peso specifico variabile dai 0,5 ai 0,75 kg/dm3).

Generalità

L’impiego del tamburato è frequente anche per pannelli di grosso spessore e per la realizzazione di fianchi di armadi (anche se in questi casi viene spesso sostituito dai pannelli in truciolare). Il tamburato grazie all’applicazione di impiallacciature, laminati, foglie polimeriche o melamminiche, viene nobilitato e lavorato come un normale pannello in truciolare. Particolari accorgimenti devono essere adottati in sede progettuale in modo da evitare tagli, ferramenta, cerniere e viti nella parte centrale a nido d’ape e da applicare solo sul telaio del pannello. Per questa ragione, a livello industriale, tagli a misura di ante e porte risultano più complessi se non impossibili.

Bibliografia

AA.VV., Quaderni del Manuale di progettazione edilizia, I materiali tradizionali, Hoepli, Milano, 2003.

Copyright © - Riproduzione riservata
Tamburato

Wikitecnica.com