Tombino | Wikitecnica.com

Tombino

Il termine, utilizzato prevalentemente come sinonimo di chiusino e bocchetta stradale, indica l’elemento di copertura, comunemente di forma circolare o rettangolare, dei pozzetti di linea di acquedotti, di pozzetti di ispezione di fognature (nere e pluviali), nonché di pozzetti a servizio delle linee elettriche e telefoniche. 
I tombini di copertura, un tempo tutti in pietra, sono oggi prevalentemente realizzati con calcestruzzo armato, ghisa lamellare e ghisa sferoidale, ma anche con acciaio laminato e getti di acciaio; possono essere chiusi o grigliati per il passaggio delle acque. Per estensione può indicare anche l’intero pozzetto, in genere, oggi, in calcestruzzo prefabbricato con dimensioni a partire da circa 50×50 cm. Talvolta è usato per indicare il canaletto, a sezione circolare o rettangolare, costruito al di sotto della sede stradale o in corrispondenza di fossi di scolo o di piccoli canali per permettere il deflusso delle acque fino alla condotta fognaria.

Copyright © - Riproduzione riservata
Tombino

Wikitecnica.com