Toro | Wikitecnica.com

Toro

Base di colonna con toro superiore decorato con motivo a treccia del fronte nord dell'Eretteo ad Atene (foto V. Moscardin, 2005).
Base di colonna con toro superiore decorato con motivo a treccia del fronte nord dell'Eretteo ad Atene (foto V. Moscardin, 2005).

Definizione

Modanatura caratterizzata da un semplice profilo convesso, generalmente collocato nella parte inferiore di colonne, ante o strutture basamentali, spesso in combinazione con gole dritte e rovesce, e scozie. La sua superficie può presentarsi liscia, scanalata oppure decorata con motivi a treccia o a embrice.

Generalità

Il termine designa in realtà la fune (lat. torus, cordone; derivante probabilmente dal lat. tortus, curvato, avvolto) e, in senso più ampio, altri elementi curvilinei e rigonfi o spiraliformi. L’etimologia, quindi, potrebbe costituire un esplicito riferimento all’origine lignea degli ordini architettonici: probabilmente, per impedire la dilatazione dei legnami impiegati per i sostegni verticali sottoposti al peso della struttura, si ricorreva all’espediente di cerchiarli, nella parte inferiore, con funi e corde.
In ambito latino, solo Vitruvio utilizza il termine in senso metaforico e ne trasferisce il significato in campo architettonico per indicare la sezione a profilo semicircolare delle basi delle colonne ionica (III, 5, 2) e tuscanica (IV, 7, 3).
Formalmente, il toro rappresenta una delle derivazioni dal semplice profilo a semicerchio del repertorio dell’architettura egizia, dal quale in età greca furono sviluppati profili più complessi, come il toro, l’ovolo, la gola rovescia. Il toro è presente in tutte le nelle varianti della base ionica – attica, asiatica o samia – ma ha costituito in età arcaica una forma di capitello ionico, testimoniato anche in colonne votive.

Bibliografia

Corso A., in Gros P. (a cura), Vitruvio. De Architettura, Torino 1997, pp. 255, 393; Ginouvès R., Martin R., Dictionnaire méthodique de l’architecture grecque et romaine. I, Roma 1985, p. 71; Lippolis E., Livadiotti M., Rocco G., Architettura greca. Storia e monumenti del mondo della polis dalle origini al V secolo, Milano 2007, pp. 871-872; Rocco G., Guida alla lettura degli ordini architettonici antichi. II. Lo ionico, Napoli 2003, p. 72.

Copyright © - Riproduzione riservata
Toro

Wikitecnica.com