Ventilconvettore | Wikitecnica.com

Ventilconvettore

Definizione

Costituito da un carter metallico contenente una o due batterie di scambio termico aria/acqua, uno o più ventilatori con motore elettrico, un filtro dell’aria, dispositivi per la raccolta della condensa; scambia calore con l’ambiente per convenzione forzata; può essere utilizzato per il riscaldamento e/o per il raffrescamento, se collegato alle reti di acqua calda e/o refrigerata.

Generalità

Esistono ventilconvettori a 2 tubi o a 4 tubi.
I ventilconvettori a 2 tubi sono dotati di una sola batteria di scambio termico, alimentata con cambio stagionale da acqua calda o refrigerata. I ventilconvettori a 4 tubi sono dotati di due batterie di scambio termico e possono funzionare contemporaneamente sia con acqua calda che refrigerata: sono più costosi e più complessi dei ventilconvettori a 2 tubi e, pertanto, trovano impiego solo in circostanze particolari, come per esempio edifici nei quali alcuni ambienti richiedono riscaldamento contemporaneamente ad altri che richiedono raffrescamento.
Il ventilatore preleva l’aria dell’ambiente, che viene prima filtrata e poi spinta dal ventilatore verso la batteria di scambio termico. Nel funzionamento in raffrescamento può capitare che si abbia formazione di condensa, che deve essere opportunamente raccolta e indirizzata.
Sono presenti sul mercato in diverse forme costruttive, per risolvere diversi problemi di installazione. Possono essere di tipo verticale o di tipo orizzontale, con o senza carter di copertura. Per ogni modello esistono diverse grandezze, in grado di erogare potenze termiche diverse.
Fondamentali per il risparmio energetico e per il comfort ambientale sono i sistemi di regolazione da abbinare al ventilconvettore che possono essere di tipo manuale (agendo sull’interruttore del ventilatore) o automatici (con termostato elettrico on/off, con variazione discreta o continua della velocità del ventilatore, con controllo della temperatura e della portata dell’acqua entrante nella batteria di scambio termico).

Copyright © - Riproduzione riservata
Ventilconvettore

Wikitecnica.com