Viadotto | Wikitecnica.com

Viadotto

Infrastruttura per la realizzazione di una strada o di una ferrovia soprelevata; il termine è anche usato come sinonimo di ponte stradale o ferroviario. Realizzato spesso in più campate, può servire per superare un ostacolo (fiume, vallata, strada o ferrovia), ma anche per collegamenti in quota, per non interferire con l’ambiente. 
I sistemi costruttivi dei viadotti variano in funzione della lunghezza complessiva, delle luci tra i piloni, dell’altezza tra fondovalle e piano stradale, della possibilità di utilizzare strutture prefabbricate. 
I viadotti sono costruiti, nelle espressioni più antiche, in muratura, formati da arcate sostenute da pile; dal XIX secolo in ferro, con strutture ad arco, a traliccio o reticolari, a via superiore o inferiore. I primi ponti in cemento armato sono ad arco, mentre  quelli più moderni sono costituiti per lo più, da travate in cemento armato precompresso, spesso prefabbricate. 
Per le dilatazioni termiche, presentano normalmente giunti scorrevoli.

Copyright © - Riproduzione riservata
Viadotto

Wikitecnica.com