Analitico, immagine o modello | Wikitecnica.com

Analitico, immagine o modello

Aggettivazione riferita a un processo basato sull’analisi (dal greco anàlysis, scomposizione), vale a dire a un metodo conoscitivo che scompone e studia un insieme nelle sue parti procedendo dal particolare al generale per giungere a una sua ricomposizione unitaria. Nel linguaggio usuale è anche riferibile a particolarizzazione minuziosa. In contrapposizione ad “analogico”, dopo l’avvento dell’era digitale ha assunto il significato di costruzione eseguita secondo procedure matematiche o comunque scientificamente formalizzabili.
Immagine e modello analitico hanno anche assunto il significato di espressione o rappresentazione di un fenomeno prodotte mediante l’uso del calcolo piuttosto che utilizzando il confronto figurativo o logico con altri fenomeni per qualche aspetto somiglianti. L’immagine analitica del quadrante di un orologio fornisce risultati numerici prodotti dal calcolo, mentre nell’immagine analogica l’ora è leggibile in base alla corrispondenza “figurata” che si può stabilire tra la rotazione delle lancette e il trascorrere del tempo.
Geometria analitica è quella che studia le figure nel piano e nello spazio secondo le espressioni algebriche degli enti che le definiscono e che compie su di essi operazioni mediante il calcolo matematico.

Copyright © - Riproduzione riservata
Analitico, immagine o modello

Wikitecnica.com