Apoditerio | Wikitecnica.com

Apoditerio

Ambiente dei complessi termali antichi adibito a spogliatoio. Il termine discende direttamente dal greco apodytérion, derivato dal verbo apodýo, spogliare, quindi dal latino apodyterium. L’etimologia sottende l’antichità di tale vano nelle terme romane e la sua discendenza dagli impianti termali ellenistici delle città siceliote o, prima ancora, dalle corrispondenti sale dei ginnasi. Posto in corrispondenza o nei pressi degli ingressi, costituiva un filtro prima dell’accesso al percorso idrico, dal quale rimaneva escluso; in rari casi poteva svolgere anche funzione di frigidarium o di ambiente riscaldato. In origine è costituito da un unico spazio dotato di panche in muratura e nicchie o mensole per il deposito di indumenti e oggetti personali, ma, dal I secolo d.C., si diffonde la tipologia a celle multiple, e l’apoditerio tende a sdoppiarsi in vani simmetrici, come si vede nelle terme imperiali.

Bibliografia

Gros P., L’architettura romana. Dagli inizi del III secolo a.C. alla fine dell’alto impero. I monumenti pubblici, Milano, 1996.

Copyright © - Riproduzione riservata
Apoditerio

Wikitecnica.com