Art Deco | Wikitecnica.com

Art Deco

Sommario: 1. Definizione-Etimologia2. CaratterizzazioneBibliografia

1. Definizione-Etimologia

L’espressione, derivata dal nome della mostra intitolata Exposition Internationale des Arts Décoratifs et Industriels Modernes, tenuta a Parigi nel 1925, indica uno stile e un orientamento del gusto che si diffusero in Europa e negli Stati Uniti negli anni tra le due guerre mondiali. Questo linguaggio, che traeva le sue origini dalle sperimentazioni dell’Art Nouveau ma anche da quelle delle avanguardie artistiche (avanguardia), introdusse nelle arti decorative, nell’architettura e nella moda temi d’innovazione e trasformazione.

2. Caratterizzazione

Se lusso ed eleganza ne sono gli elementi immediatamente percettibili, espressione di una società e di un’epoca, è pur vero che la sperimentazione formale e il modernismo (movimento moderno) esasperato sono suoi tratti peculiari. Abbandonati quasi del tutto i riferimenti alla natura stilizzata tipici delle fasi precedenti, l’arte deco rivolge la sua attenzione estetizzante al mondo artificiale dell’industria e delle macchine, ma anche ecletticamente a un immaginario esotico che include riferimenti all’Oriente, alle civiltà precolombiane e all’antico Egitto. La realizzazione di questo stile, che non ebbe alcuna teorizzazione sistematica, viene affidata a nuove tecnologie e materiali, quali l’alluminio, l’acciaio, la plastica, la bachelite o il linoleum, e configurata in partiti geometrici e decorativi dinamici e aggressivi.
Oltre alla progettazione e produzione di arredi e oggetti, non trascurabile è quella architettonica, che, mentre in Europa si contamina spesso con altre influenze e linguaggi, negli Stati Uniti si esprime più liberamente con episodi di maggiore imponenza e compiutezza, soprattutto a New York, con il Chrysler Building (1930) di W. Van Alen e l’Empire State Building (1931) di W. Lamb e A. Harmon, e in California, nelle città di Miami e Los Angeles.

Bibliografia

Benton C., Benton T., Wood G. (a cura di), Art Deco 1910-1939, London, 2003; Benzi F. (a cura di), Il déco in Italia, Milano, 2004; Bossaglia R., Fiz A. (a cura di ), Art Déco in Italia, Milano, 2003.

Copyright © - Riproduzione riservata
Art Deco

Wikitecnica.com