Caposaldo | Wikitecnica.com

Caposaldo

Il termine è mutuato dal linguaggio militare, dove designa la postazione fortificata di uno schieramento difensivo; nel linguaggio tecnico è sinonimo di cippo e indica un elemento verticale infisso nel terreno per segnalare una distanza, un confine o un vertice fondamentale per le misure topografiche (agrimensura).
Nelle zone agricole si usano paletti di vario tipo, dalle pietre squadrate grossolanamente ai picchetti di legno; nei terreni rocciosi e nelle zone urbane si usano invece chiodi di ferro di dimensioni variabili. Un caposaldo funzionale al rilievo topografico di territori vasti deve essere permanente, facile da individuare e visibile da lontano: si usano a tal fine elementi di edifici monumentali, quali cuspidi di campanili, o segnali costruiti appositamente (basi e torri geodetiche).
I capisaldi di riferimento delle operazioni di livellazione (altimetria) sono collocati in genere vicino al mare e misurati ripetutamente nel tempo dai “mareografi”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Caposaldo

Wikitecnica.com