Cattedra episcopale | Wikitecnica.com

Cattedra episcopale

Collocata alle spalle dell’altare, di solito al centro dell’abside, la cattedra (dal lat. cathedra) simboleggia il potere del vescovo e la sua funzione. Trova il suo riferimento iconografico e simbolico nei troni imperiali romani o bizantini, espressione dell’originaria identificazione del vescovo con la massima autorità laica: ciò si riscontra fin dall’età costantiniana, quando, dopo i primi esemplari del III secolo, la sua presenza e, di conseguenza, la sua forma si standardizzano.
Nel tardo Medioevo le cattedre delle chiese di Roma, essendo riservate al papa, assumono una facies particolare, poiché devono esplicitare sul piano estetico i principi sanciti dal Dictatus Papae di Gregorio VII e, quindi, il ruolo politico e la supremazia – spirituale e temporale – del pontefice sull’imperatore. 

Bibliografia

Gandolfo F., Cattedra, in E.A.M., IV, Milano, 1993, pp. 497-505; Cattedra, in E.I., IX, Roma, 1949, pp. 474-475; Ambone, in D.E.A.U., I, Roma, 1968, p. 517.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cattedra episcopale

Wikitecnica.com