Distributore | Wikitecnica.com

Distributore

Definizione – Etimologia

Dal lat. tardo distributor, dispensatore. Nome di vari apparecchi, dispositivi, impianti (talora anche usato come aggettivo: apparecchio distributore, impianto distributore e sim.). Si ritiene che il primo distributore automatico sia stato inventato da Hero Tzebus di Alessandria d’Egitto il quale, nel 219 a.C., mise a punto una macchina distributrice di acqua per cerimonie propiziatrici nei templi, azionata per mezzo di monete le quali, cadendo su una leva, aprivano una valvola che erogava una quantità d’acqua stabilita.

Nell’accezione più comune si intende per distributore una macchina automatica che eroga prodotti o servizi su richiesta dell’utente, previo pagamento. Oggi intendiamo per distributori quell’insieme di dispositivi automatici che dalla fine del XIX secolo hanno cominciato a punteggiare gli spazi pubblici delle città, o delle arterie di trasporto e che, seguendo le logiche dei flussi di spostamento delle persone, hanno contribuito a delineare spazi di sosta, ormai parte integrante dell’immaginario della vita metropolitana.

Generalità

I primi tipi di distributori automatici simili a quelli oggi in uso comparvero dapprima dove la vending industry ebbe maggiore sviluppo: nel 1880 a Londra per vendere cartoline e nel 1888 a New York per distribuire chewing-gum. Negli anni Cinquanta il design di alcuni distributori divenne il simbolo del nuovo impulso al consumo: mentre in America si diffondeva la vendita di cocktail, uova, dolci, caffè, riviste ecc. attraverso free shop (ancora oggi negli USA la vendita di giornali avviene soprattutto tramite appositi distributori automatici), il London Electricity Board installava lampadine in distributori aperti sia di giorno sia di notte. In Italia solo nel 1953 giunsero, a Milano, i primi distributori di Coca-Cola.

Oggi il distributore automatico è un apparecchio trasportabile, di dimensioni tali da poter essere agilmente introdotto in un edificio, che, messo in funzione da un gettone, da una moneta o da altri strumenti elettronici di pagamento, distribuisce il prodotto desiderato (sigarette, bevande, dolciumi, biglietti d’ingresso, o di circolazione con mezzi pubblici ecc.), lasciandolo cadere in un apposito scompartimento, o uscire da apposita fessura da cui è agevole ritirarlo. Di solito è installato presso luoghi di lavoro o edifici pubblici, là dove i flussi di persone si incrociano, individuando nell’organizzazione distributiva degli edifici luoghi notevoli come l’ingresso, l’arrivo dei sistemi di risalita ai vari piani, producendone una re-invenzione come spazi conviviali per brevi pause.

Più recentemente lo si può trovare in luoghi aperti al pubblico quali stazioni ferroviarie, stazioni di rifornimento di carburante o luoghi appositamente dedicati, negozi automatici. Questi ultimi trovano nell’esperienza urbana contemporanea giapponese la loro massima espressione. I distributori automatici generalmente vendono snack e bevande, ma possono vendere qualsiasi altro prodotto, come per esempio i giornali e le sigarette; gli ATM Automated Teller Machine, comunemente detti bancomat, distribuiscono banconote. I prodotti venduti cambiano molto da paese a paese in base alla legislazione vigente, come nel caso dei prodotti alcolici e dei tabacchi.

Struttura e funzionamento particolare possono avere apparecchi adibiti alla distribuzione di altri oggetti o sostanze, per es., asciugamani di carta, sapone liquido, ecc.

Il distributore di carburante (o semplicemente distributore), è un impianto, anche a funzionamento automatico, che serve a rifornire di carburante gli autoveicoli, i motoveicoli, le imbarcazioni a motore; è costituito generalmente da un serbatoio interrato collegato ad una colonnina di distribuzione, dotata di una pompa rotativa (che viene messa in moto dalla pistola di erogazione ad essa connessa da un tubo flessibile), di un misuratore volumetrico e di un totalizzatore che indica la quantità di carburante erogata e il corrispondente importo. Per estensione, si intende anche il luogo, la stazione di servizio ove avviene la distribuzione.

Copyright © - Riproduzione riservata
Distributore

Wikitecnica.com