Ghiaia | Wikitecnica.com

Ghiaia

Materiale proveniente dalla frantumazione naturale di roccia compatta e non idrosolubile né friabile, classificabile quale roccia sedimentaria clastica, incoerente, costituita da frammenti litoidi (clasti) più o meno arrotondati (ciottoli). Si rinviene sia in ambiente continentale fluviale che in ambiente marino di diversa profondità.
Il termine nell’ambito delle costruzioni è adoperato per frammenti le cui dimensioni sono comprese tra 25 e 70 mm. La ghiaia trova impiego se proveniente da rocce compatte, resistenti, non friabili né gelive o marnose, come materiale inerte nella preparazione dei conglomerati di calcestruzzo o bituminosi, per opere di riempimento o come sottofondo per la realizzazione di pavimentazioni stradali. A seconda delle dimensioni dei granuli si distingue in piccola, media e grossa.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ghiaia

Wikitecnica.com