Industrializzazione | Wikitecnica.com

Industrializzazione

Definizione – Etimologia

Per industrializzazione si intende il processo che determina, sulla base di un progresso tecnologico, l’avanzamento da un’economia di matrice rurale verso un’economia di tipo industriale e la strutturazione di un modello di produzione che prevede l’impiego prevalente di macchine utensili – dal latino struere (fabbricare, disporre) – e di tecnologie industriali.

Generalità e sviluppo storico

Le premesse all’industrializzazione nell’edilizia sono ravvisabili già nella prima metà dell’Ottocento, quando, grazie allo sviluppo dei trasporti su ferro, per la prima volta viene meno il rapporto secolare di dipendenza tra edilizia e materiali locali. In una prima fase, però, si verifica solo un mero processo di sostituzione dei materiali tradizionali con i nuovi (il ferro e i suoi derivati, il vetro, i cementi), senza alcuna sostanziale modifica nella struttura e nella tecnica costruttiva.
Nella seconda metà dell’Ottocento, invece, ha particolare sviluppo la carpenteria del ferro per grandi opere (ponti e coperture), che culmina, in occasione delle esposizioni internazionali, nella realizzazione di opere simboliche come il Cristal Palace (1850) o la Tour Eiffel (1889). Negli Stati Uniti, la scuola di Chicago, dopo l’incendio del 1871, attua un processo di innovazione con la realizzazione dei primi grattacieli con struttura in acciaio e fondazioni a zattera in cemento.
Nello stesso periodo, in Europa, vi è per la prima volta una presa di coscienza culturale del rapporto architettura-industria, che si manifesta nell’interesse delle avanguardie artistiche. Ma è solo con la nascita del Movimento Moderno che si può parlare di “architettura industriale. Non solo perché fatta per uomini che vivono nella civiltà industriale, ma perché pensata essa stessa come prodotto industriale.” In questo periodo, l’architettura moderna si impegna nella ricerca sperimentale, quasi scientifica, sui problemi propri dell’industrializzazione dell’edilizia:

  • definizione di standard tipologici e tecnici;
  • realizzazione completa di prototipi di produzione;
  • ripetibilità;
  • intercambiabilità;
  • mobilità di elementi;
  • ampliabilità di cellule-alloggio;
  • complementarietà tra l’arredo e l’opera edilizia, ecc.

Tale fermento di idee, nato in Germania con la Bauhaus e con gli insegnamenti di Behrens, che annovera tra i suoi massimi esponenti Gropius, Mies Van der Rohe e Le Corbusier, si esaurisce però in breve tempo, a causa della crisi economica degli anni Trenta.
La cultura architettonica italiana si interessa nuovamente al rapporto tra edilizia e industria a partire dal dopo guerra, a causa della elevata necessità di alloggi, che prosegue sino agli anni Ottanta. In questa fase si sottolinea che il carattere peculiare dell’edilizia consiste nel fatto che gli elementi costitutivi del prodotto edilizio vengono prodotti e montati in due momenti distinti (quello della fabbrica e quello del cantiere).
In questo senso, l’industrializzazione nell’edilizia consiste perciò nell’avvicinamento tra la fase progettuale, dove sono abbozzate le scelte tecnologiche, e la fase costruttiva, dove si esplicitano i vincoli contestuali, normativi ed economici. Le modalità del costruire diventano, dunque, anticipabili rispetto alla fase di cantiere e maggiormente controllabili nelle prestazioni, nei costi e nei tempi. L’attenzione dei progettisti può, quindi, essere rivolta ai due aspetti:

  • industrializzazione del processo, che indica la razionalizzazione delle procedure consentendo una continuità tecnica tra ideazione e realizzazione del manufatto, ottimizzando la filiera degli operatori e le interfacce tra diverse tecnologie;
  • industrializzazione dei prodotti, che riguarda l’uso di sistemi, elementi e prodotti che possiedono un elevato grado di sofisticazione tecnologica e che possono essere assemblati in modo tale da realizzare soluzioni tecniche a elevate prestazioni.

Nuova frontiera dell’industrializzazione nell’edilizia è la produzione industriale personalizzata.

Copyright © - Riproduzione riservata
Industrializzazione

Wikitecnica.com