Ingranamento | Wikitecnica.com

Ingranamento

I componenti delle murature sono disposti (apparecchiati) in modo da formare un solido monolitico, stabile e resistente ai carichi e alle azioni esterne, in cui siano impediti spostamenti relativi, garantita la distribuzione omogenea delle forze verticali, connessi gli opposti paramenti.
L’ingranamento, ottenuto con la disposizione a quinconce, è essenziale quando i componenti non sono legati con una malta coesiva (muri a secco) e più efficace con elementi resistenti a trazione, con facce piane e geometria regolare caratterizzata da una dimensione prevalente; si aggiunge all’effetto coesivo della malta e, comunque, garantisce per attrito la solidarietà della compagine. Come nella muratura isodoma, a conci regolari e senza malta, la regola impone che i giunti verticali non siano mai allineati in verticale e che le ammorsature siano disposte anche trasversalmente, nello spessore del muro, e nelle connessioni tra setti, sia nelle murature laterizie che in pietra concia o irregolare.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ingranamento

Wikitecnica.com