Pietrame | Wikitecnica.com

Pietrame

Espressione per indicare genericamente elementi lapidei irregolari, diversi fra loro per forma e dimensioni, quali ciottoli, sassi, scaglie, pietrisco, residui di lavorazione ecc.
Il pietrame è definito talvolta “materiale arido” se molto irregolare e comprendente anche pezzatura minuta. I singoli elementi sono detti anche “scapoli”.
Impiegato in particolare nelle costruzioni edilizie e stradali, il pietrame è destinato a realizzazioni di aspetto prevalentemente rustico, di modesta resistenza e elevato spessore, come per esempio murature a sacco, massicciate, strati di protezione dall’umidità, vespai, ossature di sottofondo per pavimenti ecc.

Copyright © - Riproduzione riservata
Pietrame

Wikitecnica.com