Profilo | Wikitecnica.com

Profilo

Chiesa della Madonna del Prato a Gubbio, profilo del cornicione dell'aula liturgica, Francesco Borromini, 1665, (Albertina, Vienna, Az. Rom 1409).
Chiesa della Madonna del Prato a Gubbio, profilo del cornicione dell'aula liturgica, Francesco Borromini, 1665, (Albertina, Vienna, Az. Rom 1409).

Definizione – Etimologia

Il termine è derivato di profilare, a sua volta derivato di filo (dal latino filum) con il prefisso pro-. Resiste anche la forma antica proffilo.
Una definizione prettamente geometrica del profilo di un oggetto può essere data immaginando di disegnare su un piano di proiezione il tracciato individuato da tutte le rette passanti per il centro di proiezione e tangenti all’oggetto in esame.

Cenni storici

Quella “per profili et contorni” è codificata da Piero della Francesca come modalità canonica del disegno: “desegno intendiamo essere profili et contorni che nella cosa se contene”.

Sensi usati in architettura

Il primo e più diffuso senso del termine profilo lo identifica con la linea di contorno di un oggetto, di un edificio, di una parte di città o di un territorio. In tale ottica, il profilo può indicare la silhouette di un oggetto, rappresentata tramite un contorno generalmente mistilineo; per estensione, anche la skyline di un paesaggio (urbano e non), può esserne considerata il profilo Per molti aspetti analoga è l’accezione che definisce il profilo come la linea che riproduce un volto (ma in generale un qualsiasi oggetto) quando questo è visto di lato anziché frontalmente o in prospetto. In entrambi tali casi, il profilo è interpretabile come la linea estrema del contorno ovvero quella che delimita l’oggetto rispetto al contesto che lo circonda: la linea di profilo rappresenta cioè una netta separazione tra aree con proprietà ben distinte, rispettivamente appartenenti all’oggetto in esame e non appartenenti a esso.
A seconda dell’ambito d’applicazione del termine profilo, si distinguono molti significati specifici.
In geometria descrittiva sono definiti piani di profilo e rette di profilo i piani e le rette che nello spazio occupano una posizione perpendicolare alla linea di terra.
In topografia si definisce profilo topografico o altimetrico l’andamento della superficie topografica lungo un piano. Il tracciamento avviene in base alle intersezioni del piano considerato con le curve di livello o isoipse: in ascissa vengono riportate le distanze orizzontali tra le curve di livello, in ordinata le quote dei punti di intersezione; talvolta alla scala di rappresentazione delle ordinate si assegna un ordine di grandezza superiore rispetto a quello delle ascisse.
Nel progetto di strade, si parla di profilo longitudinali e trasversali, utili a visualizzare volta per volta l’andamento della strada progettata rispetto a quello del terreno naturale.
Ulteriori significati specifici sono riscontrabili in fisica (profilo d’onda), in geografia (profilo vallivo), in geologia (profilo geologico, profilo del terreno) ecc.
Per estensione, il termine profilo definisce la descrizione sintetica delle principali caratteristiche di un oggetto, ma anche di una persona, di un’epoca storica o di una situazione.

Bibliografia

Borgherini M., Sul quattrocentesco disegnar “per profili et contorni”, in «Ikhnos», 2007, pp. 23-42; Piero della Francesca, De prospectiva pingendi, ed. 1942, p. 63.

Copyright © - Riproduzione riservata
Profilo

Wikitecnica.com