Rosso antico | Wikitecnica.com

Rosso antico

Definizione

Marmo antico proveniente dalla Grecia nelle vicinanze di capo Matapan (l’antico Tenaro). Conosciuto anche come marmo tenario è stato ampiamente utilizzato in scultura e nella realizzazione di piccoli elementi architettonici quali cornici e capitelli. Ha colorazione variabile dal rosso fegato cupo fino al rosso sangue vivace, può presentare sottilissime venature nere ad andamento reticolare e rare macchie bianco-livido con andamento brecciato o a liste parallele. Diffuso nella Grecia continentale e insulare sin dall’Età del Bronzo, è stato importato a Roma dalla fine del I secolo a.C. fino all’età di Giustiniano. Molto impiegato nella statuaria di epoca adrianea e ricercato nel Medioevo per la sua somiglianza con il porfido rosso imperiale con il quale veniva confuso. È stato spesso associato al vino e quindi ai soggetti dionisiaci; è stato imitato con la terracotta.

Bibliografia

Blanco G., Dizionario dell’architettura di pietra, vol. I, Roma, 1999; Gnoli R., Marmora romana, Roma, 1971.

Copyright © - Riproduzione riservata
Rosso antico

Wikitecnica.com