Semiotica | Wikitecnica.com

Semiotica

Definizione

La semotica generale è la scienza della “semiosi”, cioè dei processi e dei sistemi di “significazione” intesa come la presupposizione reciproca e dinamica tra le forme dell’espressione di un definito corpus [detto semiotica oggetto] e le forme del contenuto [significato] di quella data espressione. Detto altrimenti la semotica generale teorizza e descrive il modo in cui il senso si articola in significato; dunque estende il suo studio anche alla soglia inferiore della semiosi, posta tra percezione e cognizione, fino all’emergere delle prime immagini sensoriali (ex. Fontanille 1995). Tuttavia la semotica generale oggi si distingue dalle scienze della cognizione, dalle ermeneutiche e dalla filosofia del linguaggio per le caratteristiche esclusive del suo metodo – che vieta il ricorso a ogni realtà esterna all’oggetto semiotico [principio di autonomia e immanenza] – e per la sua teoria formalizzata in un insieme strutturato di termini interdefiniti [principio di economia e scientificità]. Nella sua forma più evoluta questa teoria si avvale di un modello simulativo [processo generativo] della semiosi che ne rappresenta il piano dell’espressione e quello del contenuto stratificati per livelli progressivamente immanenti e presupposti uno all’altro, dal più semplice, formale e astratto al più complesso, sostanziale e concreto.

Generalità

Il piano dell’espressione si rappresenta in un processo generativo secondo i seguenti livelli di pertinenza (Fontanille 2008) :

  1. dell’emergenza dei segni e delle figure su un puro sfondo sostanziale;
  2. della loro coesione in testi;
  3. dell’iscrizione dei testi in oggetti;
  4. della manipolazione degli oggetti in scene pratiche;
  5. della composizione delle pratiche in strategie;
  6. della stilizzazione e valorizzazione delle strategie in forme di vita [ethos].

Questo modello è utile agli studi che riguardano la varietà di pratiche pertinenti l’architettura, il design, la progettazione territoriale e le loro storia e critica, nonché la loro rappresentazione e comunicazione, perché descrive l’integrale realtà antropologica degli artefatti; per un verso – per presupposizione o manifestazione – descrive come un qualunque oggetto abbia senso solo entro date scene pratiche ove si manifestano strategie di valorizzazione (Floch 1997, Marrone 2007) descrivibili in una semiotica delle culture (Lotman 1985). Dall’altro verso – per integrazione successiva – mostra come l’oggetto materiale, astraendovi sempre più aspetti sostanziali, sia supporto d’iscrizione integrante di testi, di segni e di figure emergenti da una pura morfologia in attesa di investimenti simbolici (Bordron 2011). Questo modello spiega anche come le pratiche di rappresentazione agiscano per condensazione [riduzione] di dimensioni sostanziali; per esempio come un testo o un oggetto possano istruire una pratica, o come un segno possa emblematizzare valori di una forma di vita.
Pur articolandosi in un complesso di campi specifici (dall’immagine alle pratiche testuali), a seconda degli oggetti e delle teorie descrittive assunte, la semotica recente (Fabbri, Marrone 2000) si propone complessivamente come strumento per le pratiche ermeneutiche e può anche essere intesa come compimento della moderna scienza della rappresentazione fin dalla sua formulazione originaria (Lambert 1764).

Bibliografia

Bordron J-F., L’iconicité et ses images: études sémiotiques, PUF, Paris, 2011; Fabbri P., Marrone G., Semiotica in nuce, Meltemi, Roma, 2000; Floch J-M., Identità visive costruire l’identità a partire dai segni, F. Angeli. Milano, 1997; Fontanille J., Pratiques sémiotiques, PUF, Paris, 2008; Fontanille J., Sémiotique du visible: des mondes de lumière, PUF, Paris, 1995; Lambert J.H.,  Semeiotica e fenomenologia, Laterza, Roma-Bari, [Leipzig 1764] 1973.; Lotman J.,  La semiosfera: l’asimmetria e il dialogo nelle strutture pensanti, Marsilio, Venezia, 1985; Marrone G., Il discorso di marca: modelli semiotici per il branding, Laterza, Roma, 2007.

Copyright © - Riproduzione riservata
Semiotica

Wikitecnica.com