Sfalsamento | Wikitecnica.com

Sfalsamento

Definizione – Etimologia

Dal latino falsus con prefisso privativo. Con sfalsamento si intende lo scarto della reciproca posizione fra più elementi che, per questo, sono definiti sfalsati. Si usa per descrivere la disposizione di più oggetti in modo che non risultino perfettamente allineati in verticale o in orizzontale.

Generalità

Nelle strutture murarie lo sfalsamento dei conci e dei mattoni serve a dare solidità al muro e costituisce elemento caratterizzante dei diversi apparecchi sia in murature laterizie che in pietra (non sempre questo accorgimento è stato utilizzato, mancava, ad esempio, quasi completamente negli apparecchi murari “a cantiere” del XVI secolo a Napoli).
In architettura il termine può essere usato in diversi ambiti: in quello strutturale può indicare un sistema statico in cui i pilastri non siano inseriti in uno schema reticolare (es. travi ‘zoppe’); può presentarsi sfalsata la disposizione delle aperture o, più diffusamente, delle finestre dei corpi scala rispetto a quelle degli alloggi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Sfalsamento

Wikitecnica.com