Sinecismo | Wikitecnica.com

Sinecismo

Dal gr. συνοικισμóς (da σύν, insieme, e οίκέω, abitare), il termine indica il raggruppamento in un’unica città di popolazioni sparse in villaggi e campagne o l’unificazione di più città autonome in una nuova comunità urbana, con il riconoscimento di pari diritti politici a tutti i cittadini.

Nelle polis della Grecia antica il sinecismo fu un processo graduale, determinato da esigenze politiche o difensive, anche se è stato considerato dalla tradizione letteraria un atto fondativo preciso, legato alle azioni militari o all’autorità di una singola figura, di conseguenza considerata un semidio, come nel caso del leggendario re Teseo, artefice dell’unificazione politica dell’Attica sotto la guida di Atene.
Esempi di sinecismo furono le nascite delle città di Megalopoli, Tessalonica, Mantinea e Rodi, sorta quest’ultima tra il 411 e il 407 a.C. dall’unione di Lindo, Camiro e Ialiso.

Copyright © - Riproduzione riservata
Sinecismo

Wikitecnica.com