Tetrastilo | Wikitecnica.com

Tetrastilo

Facciata est del tempio di Athena Nike ad Atene (da Brouskari, 2006).
Facciata est del tempio di Athena Nike ad Atene (da Brouskari, 2006).

Definizione – Etimologia

L’aggettivo deriva dal greco τετραστυλος, composto di τετρα (quattro) e στυλος (colonne), e definisce la tipologia di un tempio, di un thesauros o di un pronao, designandone la fronte principale, caratterizzata da quattro colonne.

Generalità

Raramente sono tetrastilo edifici peripteri di piccole dimensioni (Xanthos di Licia, monumento funerario detto “delle Nereidi”, inizi IV sec. a.C.), o dall’intercolumnio molto ampio (Roma, tempio C di Largo Argentina, periptero sine postico, fine IV – inizi III sec. a.C.). Più generalmente, sono tetrastilo i templi prostili o anfiprostili, con o senza risvolti di colonne sui lati, più monumentali dei semplici edifici in antis, ma di dimensioni ridotte rispetto agli impianti peripteri.
La tipologia prostila tetrastila appare maggiormente diffusa sin dall’età arcaica nelle aree di cultura ionica cicladica (Naxos, tempio di Dioniso in località Yria, ricostruito nel primo quarto del VI secolo) e in quelle esposte alla sua influenza, come l’Attica o le isole del golfo Saronico (Egina, tempio di Aphaia I, 570 a.C.).
La tipologia con il raddoppio della fronte tetrastila anche sul retro (anfiprostilo) ebbe gran fortuna invece in edifici ionici attici di età proto-classica e classica (Atene, tempio sull’Ilisso, metà del V sec. a.C., e di Athena Nike sull’Acropoli, inaugurato nel 425 a.C.). La fronte tetrastila è comune nel tardo ellenismo di ambito italico (Cori, tempio di Ercole, inizi I sec. a.C.), anche applicata ad edifici pseudoperipteri (Tivoli, tempio rettangolare, metà II sec. a.C.; Roma, tempio di Portuno al Foro Boario, 75 a.C.), in cui le colonne della peristasi sono sostituite da semicolonne addossate alla parete della cella, conferendo un’adeguata monumentalità all’edificio.

Bibliografia

Lippolis E., Livadiotti M., Rocco G., Architettura greca. Storia e monumenti del mondo della polis dalle origini al V secolo, Milano 2007, pp. 891-893; Rocco G., Guida alla lettura degli ordini architettonici antichi. I. Il dorico, Napoli 1994, p. 103.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Tetrastilo

Wikitecnica.com