Modellazione (costruzioni) | Wikitecnica.com

Modellazione (costruzioni)

Modellazione numerica di un edificio.
Modellazione numerica di un edificio.

Definizione – Etimologia

Dal lat. módulus, diminutivo di módus, ossia “misura”. La modellazione è una schematizzazione della realtà fisica. Significa rilievo dell’opera che si vuol fare, forma piccola di un opera da farsi in grande oppure forma secondo la quale si tagliano i pezzi di un lavoro.

Generalità

La modellazione è una simulazione della realtà fisica la cui forma e il cui comportamento vengono schematizzati attraverso determinati elementi e proprietà nel modo più realistico possibile.

In ambito architettonico è in uso, fino dai tempi più remoti, la riproduzione in scala di singoli elementi costruttivi o di interi edifici, attraverso la costruzione di modelli e plastici, al fine di verificare le forme e i problemi costruttivi, oltre che per presentare il progetto architettonico ai committenti. Famosi sono, ad esempio, i modelli storici delle cupole di Santa Maria del Fiore e di San Pietro a Roma. Brunelleschi realizzò anche un modello ridotto in mattoni della sua cupola. Nella prima metà del secolo scorso, i modelli materici sono stati molto usati anche per l’analisi del comportamento strutturale di elementi complessi, ad esempio per le dighe. Nel lessico architettonico e ingegneristico attuale, la modellazione strutturale consiste nell’individuazione di schemi statici che permettono di descrivere in modo realistico il comportamento fisico di una costruzione. Con la diffusione del calcolo elettronico, l’espressione “modellazione numerica” è diventata di uso comune per indicare modelli virtuali di calcolo, in genere di interi edifici.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Modellazione (costruzioni)

Wikitecnica.com