Falcato | Wikitecnica.com

Falcato

Nome che si rifà al lat. falcātu(m) “ha forma di falce, munito di falce”.
L’arco falcato è un arco la cui linea d’estradosso è a sesto acuto, mentre quella dell’intradosso è a tutto sesto; analogamente vengono chiamate falcate alcune armi a lame ricurve impiegate per rompere le fila nemiche nelle battaglie campali o in fase d’assedio.
Il carro falcato era un veicolo a due o a quattro ruote, munito di lame taglienti sulla testa e sul timone, sui mozzi delle ruote e sulle sponde. Trainato da cavalli bardati e lanciati al galoppo piombavano sulle fila nemiche procurando stragi di uomini. Usato dai popoli medio orientali sin da età antichissime, lo ritroviamo presso gli Egizi, gli Assiri, i Babilonesi e successivamente anche presso i Persiani.
I Greci e i Romani si servirono invece di armi falcate sia come armi d’assedio (falci murali) per distruggere bastioni e palizzate, sia nelle battaglie navali (falci navali) per agganciare e distruggere alberi e sartiame delle navi nemiche.

Copyright © - Riproduzione riservata
Falcato

Wikitecnica.com