Barbacane | Wikitecnica.com

Barbacane

Dall’arabo-persiano barbah-hanä, fortificazione e munizione in terra. Si tratta di una costruzione avanzata, in particolar modo una muratura con inclinazione scarpata, a protezione della parte inferiore delle mura e distaccata da esse o di un muro con feritoie realizzato davanti alle porte a loro difesa.
Già utilizzato dai romani (antemurale), il barbacane è assai usato nel medioevo (mura di Viterbo, del XII secolo); impiegato, in particolare, dai crociati (difese di Costantinopoli e Damiata), è perfezionato dai franchi nel castello di Saphet, in Palestina, edificato nel 1243. Francesco di Giorgio Martini ripropone questa difesa avanzata, soprattutto per le porte; successivamente il barbacane diviene parte del sistema difensivo di Vauban in riferimento all’opera posta a protezione dei bastioni (bastione), mentre la tenaglia difende la cortina.

Bibliografia

AA.VV., Barbacane, in Enciclopedia militare, 2, Milano, 1928, pp. 58-59; Di Giorgio Martini F., Trattati d’architettura civile e militare, Torino,1841.

Copyright © - Riproduzione riservata
Barbacane

Wikitecnica.com